Trading online, i fattori di scelta per investire con i migliori intermediari

By | settembre 11, 2017

Nello scegliere il miglior intermediario per il trading online sono tanti i fattori che entrano in gioco e che devono essere presi sempre in debita considerazione. Il rischio, altrimenti, è quello di aprire un conto di trading online con un broker che magari è serio ed affidabile, ma che in realtà poi non ci soddisfa per quel che riguarda i servizi di investimento proposti.

Al fine di scegliere solo il top per il trading, nella selezione del miglior broker bisogna fare attenzione alla piattaforma di negoziazione, all’accesso alla stessa in mobilità e l’attenzione che l’intermediario ha nei confronti del cliente come peraltro viene messo in evidenza a questo link http://www.e-conomy.it/le-6-migliori-piattaforme-per-trading-online/ .

Nel dettaglio, la piattaforma di negoziazione che viene messa a disposizione da un broker online rappresenta il canale di accesso per gli investimenti. Se si aprono e se si chiudono le posizioni su strumenti finanziari come i cross valutari, le azioni, i contratti per differenza (Cfd) e le opzioni binarie, il fattore tempo e la velocità fanno la differenza, ragion per cui il broker online deve offrire una piattaforma di negoziazione efficiente e tale che l’esecuzione degli ordini avvenga sempre in tempo reale ed al miglior prezzo di mercato. La piattaforma, inoltre, deve essere veloce ed efficiente attraverso l’accesso con qualsiasi device, dal PC desktop al computer portatile, e passando per lo smartphone ed il tablet.

L’intermediario, al fine di poter essere al top come broker online, deve inoltre garantire al cliente tutta l’assistenza del caso specie quando sorgono dei problemi. Di conseguenza, nello scegliere il broker è importante assicurarsi che l’assistenza sia in lingua italiana, e che questa sia integrata, ovverosia con accesso tramite e-mail, con il telefono, con il fax ed anche online, compilando un apposito form di supporto, e con la live chat al fine di mettersi subito in contatto con un operatore per i problemi e per le questioni più urgenti.

Per quanto sopra detto, specie se si opera in qualità di trader alle prime armi, si raccomanda di evitare di aprire un conto di trading con broker online che mettono a disposizione delle piattaforme di trading che non solo sono molto complesse, ma che richiedono pure una conoscenza dei meccanismi di funzionamento che è palesemente eccessiva.

La semplicità di accesso, inoltre, deve essere offerta dal broker pure per il trading in mobilità, il che significa che l’intermediario non solo deve mettere a disposizione app gratuite per smartphone e tablet per tutti i sistemi operativi, ma anche un sito Internet che deve essere web responsive in modo tale da potersi collegare agevolmente alla piattaforma di trading anche con il proprio browser mobile. A completare le caratteristiche di un intermediario che possa definirsi top nel panorama dei broker online, c’è pure l’offerta formativa a favore dei trader, a partire da quelli alle prime armi, che deve essere non solo gratuita, ma anche completa con ebook, manuali in pdf, video lezioni, glossari e webinar tenuti da trader esperti.