Cucinare la quinoa alle verdure con le piastre

By | ottobre 27, 2017
I programmi di cucina sempre più frequenti nelle emittenti televisive hanno avuto un notevole impulso nella diffusione in misura sempre maggiore delle piastre a induzione per uso domestico. Questi piani cottura basano il loro funzionamento su una bobina che è posta sotto il piano in vetro ceramica che permette la propagazione del calore sulla piastra dove si potrà poi procedere alla cottura delle diverse pietanze. Ovviamente per chi non è pratico, può nascere qualche dubbio sulle modalità per eseguire una cottura perfetta di un qualsiasi piatto.
Gli accorgimenti che devono essere seguiti riguardano il recipiente che si utilizza che deve essere un buon termoconduttore e deve presentare altresì una superficie liscia in modo che aderisca perfettamente al piano cottura. Cucinare tramite piastre ad induzione assicura un elevato rendimento in quanto tutti gli alimenti vengono cucinati in pochissimo tempo. Vediamo insieme come cucinare la quinoa alle verdure con le piastre ad induzione.
Partiamo dal presupposto che la quinoa alle verdure rappresenta un piatto vegano, leggero e senza glutine che si presta ad essere consumato anche da chi si dimostra scettico verso le verdure. Per la preparazione di questa pietanza occorrono 200 grammi di quinoa, la regina dei finti cereali, 100 grammi di funghi champignon, 150 grammi di peperoni rossi e gialli, 150 grammi di zucchine, 100 grammi di cipolle, olio extra vergine di oliva, circa mezzo litro di acqua, sale, pepe e menta. Vediamo il procedimento.
Per ottenere una deliziosa quinoa alle verdure si parte da queste ultime tagliando a fettine sottili le cipolle ed i funghi ed a dadini i peperoni rossi e gialli e le zucchine. La cottura deve avvenire con molta cura ed attenzione. In un recipiente capiente scalderemo un filo d’olio e inizieremo a cuocere rapidamente le cipolle, per poi unire a step graduali peperoni, zucchine e funghi facendoli amalgamare bene, aggiungendo un po’ d’acqua per evitare che si attacchino.
La cottura deve durare pochi minuti fino a quando tutte le verdure non saranno croccanti ed aggiustate di sale e pepe. A parte, in un altro recipiente, dovremo tostare la quinoa con un filo d’olio ed aggiungendo dell’acqua sempre per evitare che leghi con il fondo del recipiente. Appena i piccoli semi della quinoa si apriranno a fiore e, contemporaneamente, sarà stata assorbita tutta l’acqua, la quinoa sarà cotta: possiamo quindi aggiungere le verdure, regolare ulteriormente di sale e pepe e la nostra pietanza sarà pronta. Un tocco di classe sarà dato dalla decorazione con piccole foglie di menta